Polini Thor 202

THOR 202: IN VOLO VERSO UNA NUOVA SFIDA



Il motore Polini Thor 202 nasce dall’esperienza maturata con i motori Thor 200 e dalla richiesta di un motore più potente e più leggero ma che al contempo garantisse maggiore stabilità termica. La soluzione adottata dai tecnici Polini per ottenere tutto ciò è stata quella di utilizzare il raffreddamento a liquido, tecnologia testata sul pluripremiato Thor 250.

 

Il nuovo Polini Thor 202 si differenzia per la straordinaria riduzione di peso. Rispetto al Thor 200 HF risulta infatti più leggero di 1,6 kg sebbene con sistema di raffreddamento a liquido ed è più potente di ben 4 cavalli, con una curva di coppia ottimizzata soprattutto ai bassi regimi, che garantisce minori consumi e maggior confort di volo oltre a un’eccezionale stabilità termica.

Grande attenzione è stata dedicata all’aspetto estetico e aereodinamico, progettando e realizzando un airbox completamente nuovo con un design moderno e di dimensioni contenute. Stesso discorso per il cilindro, totalmente riprogettato e altamente performante per garantire il massimo delle prestazioni.

Un prodotto esclusivo, affidabile, duraturo e dalle prestazioni esaltanti per consentire una longevità del propulsore e una TBO (time between overhaul) di ben 400 ore.

Il cilindro
Il cuore del motore è il gruppo termico appositamente disegnato e realizzato con gli accorgimenti di ultima generazione. La cilindrata effettiva si attesta a 205 centimetri cubici con un alesaggio di 66mm e una corsa di 60mm. Il cilindro è dotato di 5 luci di immissione per garantire prestazioni precise e un’erogazione veloce capace di offrire oltre 90 kg di spinta statica con un’elica da 130 cm.

La marmitta
I motori 2T sono nel dna Polini. Grazie all’esperienza maturata dall’azienda in anni di studi e progettazioni è stato possibile realizzare un inedito sistema di scarico.
E’ caratterizzato da un’espansione di concezione totalmente nuova, che lo rende più compatto e leggero. Grazie a un lungo lavoro di test è stato possibile trovare il connubio perfetto tra espansione e flussi di gas: il risultato è una marmitta che assicura un’erogazione stabile e progressiva a tutti i regimi, con un fissaggio al motore garantito dal sistema a sospensione che assicura libertà di movimento smorzando tutte le vibrazioni.
Un ulteriore miglioramento è dato dalla rivisitazione della giunzione, posizionata a un terzo della marmitta stessa, e composta da un giunto sferico che ne permette la completa libertà di movimento garantendo ulteriormente la durata dello scarico.

II carburatore
Il nuovo Polini THOR 202 è equipaggiato con carburatore dell’Orto.
Il carburatore Dell’Orto VHST da 28 MM ha permesso di perfezionare il setting di carburazione, garantendo prestazioni fluide.
Le caratteristiche principali sono il bassissimo consumo dovuto a un sistema Venturi molto efficace: il consumo è di 2,4 Lt per ora a 5000 RPM, che corrisponde a circa 30 kg di spinta statica, valore medio di volo livellato con un’elica da 130 cm (dati rilevati su setting standard a livello del mare e migliorabili in ambito competizione).
Il particolare design lo rende molto meno sensibile ai cambiamenti ambientali di pressione atmosferica, umidità e pressione dell’aria, assicurando maggiore stabilità alle variazioni di latitudine/longitudine e di quota e riducendo al minimo gli eventuali interventi di settaggio. Anche questo carburatore può essere equipaggiato con il comando starter Polini per poter azionare lo starter aria anche da imbragati.

Grazie a tutti questi vantaggi, uniti a svariate possibilità di settaggio, il carburatore dell’Orto sarà in grado di soddisfare alla perfezione le esigenze di tutti i piloti, grazie all’altissima precisione, fluidità ed erogazione di potenza, uniti a consumi di carburante bassissimi.

Air box
Il nuovo filtro aria è il risultato di un approfondito studio fluido-dinamico che ha lo scopo di ottimizzare la velocità dell’aria al suo interno per garantire la pressione ideale ad alimentare il carburatore a ogni regime di rotazione. Riproducendo un circuito ad S che stabilizza le turbolenze, il nuovo filtro permette un’erogazione lineare, dolce e costante. Completamente apribile ed ispezionabile, al suo interno vi è una cornice di supporto per il nuovo tappetino filtrante in schiuma poliuretanica a cella aperta da 30 PPI (pori per pollice): questa cornice di supporto è disegnata per avere un fissaggio in grado di impedire nel tempo al tappetino di muoversi o di collassare su se stesso. Inoltre la cassa filtro apribile in due metà con sole due viti ne facilita la sostituzione in sede di manutenzione ordinaria.
Il nuovo filtro vanta un design moderno ed è più compatto rispetto alle versioni precedenti: questo fa sì che si trovi più vicino al motore di 45 mm: ciò diminuisce la resistenza aerodinamica durante il volo.

Sistema di raffreddamento e pompa dell’acqua
Il raffreddamento è garantito da un radiatore compatto da 16 elementi dalle dimensioni di soli 300 x 170 mm ed è stato concepito in modo da non rendere necessario il vaso di espansione.
Il tappo è munito di valvola da 1,4 bar che permette al sistema di autoregolare l’espansione del liquido al suo interno senza gravare sugli altri componenti. L’esclusione del vaso e delle sue componenti contribuisce all’aerodinamicità e alla diminuzione del peso complessivo.
Nell’ottica di una maggiore attenzione al design sono stati scelti tubi presagomati in silicone blu che, oltre a rendere colorato e accattivante il motore, garantiscono una maggior durata dei tubi nel tempo.

Pacco lamellare
Il motore è dotato di valvola lamellare con immissione diretta nel carter motore. Il pacco lamellare, espressamente disegnato dal reparto R&D Polini, è concepito per ottimizzare al massimo la prestazione. Questo risultato si ottiene grazie all’utilizzo di 6 lamelle in fibra di carbonio con elasticità calibrata per reagire in modo uniforme a tutti i regimi di rotazione

Carter motore
I carter del Thor 202 sono realizzati in pressofusione d’alluminio ad alto tenore di silicio: grazie a questa lega e al processo produttivo controllato durante tutte le fasi (a partire dalla fonderia, passando per la verniciatura e poi arrivare alla lavorazione meccanica su sofisticate macchine CNC), si ottengono prestazioni meccaniche stabili e durature abbinate a un peso contenuto.
Il design dei carter è stato ottimizzato per essere essenziale e rinforzato nei punti di maggior stress, allungando a ben 400 ore di TBO.

Albero motore
La scelta dei migliori acciai e trattamenti termici, abbinati a un perfetto centraggio, elimina le vibrazioni parassite dovute a sbilanciamenti che nel tempo potrebbero portare a precoci usure o cedimenti.
Grazie all’ausilio di macchine a controllo numerico e strumenti di misura di ultima generazione, i dimensionamenti si mantengono in tolleranze prestabilite con massima perfezione. Il tutto è completato da cuscinetti di alta qualità posizionati sulla biella e nel carter motore.

Contralbero, riduttore e frizione
Nel semicarter frontale si trovano l’alloggiamento del sistema della frizione centrifuga, la riduzione meccanica e il contralbero di bilanciamento, il tutto a bagno d‘olio.
La frizione centrifuga permette all’elica di rimanere immobile quando il motore è al minimo regime e di massimizzare la sicurezza per il pilota nelle fasi pre-volo.
La riduzione è meccanica a denti elicoidiali: questo sistema inverte il senso di rotazione dell’elica rispetto alla rotazione dell’albero motore, smorzando nettamente la coppia di rovesciamento.
L’albero di bilanciamento smorza la vibrazione derivante dallo sbilanciamento generato dall’oscillazione del pistone che, passando dal punto morto inferiore a quello superiore, sposta la sua massa a ogni ciclo rotazionale del motore, garantendo così il massimo confort di volo.

Accensione elettronica
Polini THOR 202 è equipaggiato con un’accensione elettronica di tipo induttivo: più compatta e leggera rispetto alla versione presente nel Thor 200 HF, permette di diminuire lo sbalzo complessivo del motore di ben 16 mm, rendendo il motore più compatto.

Flash starter
Il Thor 202 è equipaggiato con la più aggiornata versione del rinomato flash starter, sistema che garantisce l’avviamento immediato e semplificato del motore.
Nell’ultima versione sono stati rinforzati i punti critici e migliorati i centraggi, migliorandone l’operatività e garantendone vita più lunga. Inoltre una maniglia ergonomica permette una presa più sicura e stabile nella fase di accensione.

Sistema di fissaggio
La Polini Motori ha deciso di mantenere il medesimo sistema di fissaggio su tutta la gamma di paramotori Thor. Una scelta a beneficio sia dei costruttori che dei piloti.
I produttori possono produrre un telaio che può ospitare l’intera gamma, riducendo in modo significativo sia i costi di produzione che i tempi di consegna.
I piloti possono cambiare modello di Thor senza dover sostituire o modificare il telaio.
Come tutta la gamma Thor anche il nuovo 202 viene venduto completo di ogni sua parte, completamente assemblato e pronto per essere installato sul telaio con estrema semplicità.

Motore Polini Monocilindrico 2T
Raffreddamento A liquido
Alesaggio per corsa 66 x 60
Cilindrata 205 cm3
Potenza 33 HP
*Spinta max 90 Kg con elica Ø 130 cm
R.P.M. max 8500
Cilindro In alluminio con riporto Gilnisil
Rapporto compressione 11,5
Pistone Due fasce cromate mm1
Aspirazione Valvola lamellare nel carter
Carburatore carburatore Dell’Orto VHST
Filtro aria Air box
Accensione Elettronica T.C.I. induttiva ad anticipo fisso
Capuccio candela Con resistenza 5 K Ω
**Alimentazione Benzina E5 o LL 100 AV GAS-al 2,5% con olio 100% sintetico
*Consumo 2,4 Lh a 30 Kg di spinta statica
Riduttore ingranaggi Denti elicoidali in bagno d’olio rapporto riduzione 2,8
Avviamento Flash Starter
Frizione Centrifuga a bagno d’olio
Marmitta Espansione con silenziatore ovale
Peso motore A partire da 16,8 Kg.
Rotazione elica Senso orario

 

  • 928.000.090 – Carburatore Dell’Orto – Euro 2.560 + IVA

* I valori riportati sono stati rilevati al livello del mare in atmosfera standard. I valori di spinta e consumi possono variare a seconda della temperatura dell’aria e della quota di densità.

** E5 definisce il tipo di benzina utilizzabile. E5= benzina verde 95 ottani con massimo il 5% di etanolo. Questo simbolo è riportato su tutte le pompe di benzina in Europa.